Excite

Come organizzare un matrimonio civile

Il giorno più bello per una coppia d'innamorati è quello del matrimonio, una giornata in cui un uomo e una donna diventano una famiglia e iniziano la loro vita insieme. Sono tante le espressioni per rendere questa giornata magica e memorabile e negli ultimi anni si preferiscono feste sobrie, ma ricche di emozione per condividere la propria gioia. Il rito religioso non è più l'unica strada per coronare il sogno, ma spesso si preferisce realizzarlo in Comune, ecco, quindi, come organizzare un matrimonio civile.

I documenti per il matrimonio civile

Per capire come organizzare un matrimonio civile bisogna iniziare dalla parte burocratica. Infatti è necessario, una volta stabilita la data della cerimonia o il periodo durante il quale svolgere le nozze, prendere contatti con il Comune di residenza.

I futuri sposi, con i loro documenti d'identità, l'atto di nascita, il certificato contestuale che comprende la residenza, lo stato libero e la cittadinanza, si devono recare presso l’Ufficio di Stato Civile del Comune e presentare una dichiarazione su un modulo prestampato dove affermano le loro intenzioni.

Una volta preparate le carte bisognerà fare una sorta di 'Promessa di matrimonio', dove bastano i due sposi e i documenti d'identità, da quella data e per otto giorni verranno affisse le pubblicazioni e varrà deciso il giorno delle nozze. Per quell'occasione non bisogna dimenticare di organizzare il tutto come si è sempre sognato.

Ricordatevi di scegliere i testimoni che firmeranno le vostre carte e nemmeno il locale dove tenere un rinfresco deve mancare, così come bisogna contattare dei professionisti per rendere quel giorno perfetto.

Dopo aver scelto il parrucchiere, il fioraio, il fotografo, gli sposi devono puntare al vestito. Per un rito civile la sposa tende a scegliere un abito semplice, un tailleur o un abito da cocktail o da sera di vari colori, lo sposo è sempre perfetto con giacca e cravatta.

Il giorno più bello

Come organizzare un matrimonio civile riporta le stesse difficoltà di un rito religioso, inoltre non può mancare lo scambio delle fedi e tutte le tradizionali usanze che possono cambiare da città in città, come il lancio del bouquet e l'entrata in Comune della sposa al braccio del papà. In questi ultimi anni poi, i Comuni si sono attrezzati per consentire ai futuri sposi di seguire dei corsi prematrimoniali per capire in anticipo quello a cui vanno incontro.

incontri.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016