Excite

Come rimanere in buoni rapporti con l'ex

Come rimanere in buoni rapporti con l’ex? La cosa non è poi così difficile. Secondo un sondaggio di qualche tempo fa, quasi il 40 per cento dei single hanno ancora un legame di affetto con i precedenti partners; a riuscire nell’impresa sono soprattutto gli uomini (più o meno il 55 per cento), mentre le donne hanno qualche tentennamento in più. Certo, ogni storia e ogni situazione è diversa dall'altra; esistono, tuttavia, alcuni presupposti per poter diventare "amici di ritorno". Vediamo quali sono.

Vietato il coinvolgimento sentimentale

Come rimanere in buoni rapporti con l'ex? Primo di tutto, occorre che non ci sia più alcun coinvolgimento sentimentale da nessuna delle due parti: i motivi si comprendono facilmente, la situazione sarebbe del tutto priva di equilibrio e foriera di nuove scottature. Questo primo presupposto è strettamente collegato al secondo, ovvero l'importanza della sincerità e dell'onestà.

Soltanto mettendo le cose in chiaro e togliendo tutti gli scheletri dall'armadio può diventare possibile conservare l'affetto e la stima reciproca e restare in contatto. Terzo presupposto: è fondamentale non nutrire rancori e delusione. Se uno dei due incolpa - sia pur tacitamente - l'altro di aver rovinato tutto, di aver tradito (non necessariamente in senso fisico), di essere stato sleale... Beh, allora meglio lasciar perdere. Ancora, sarebbe opportuna l'assenza di attrazione fisica: altrimenti si rischia di diventare più che altro amici di letto, quindi meglio valutare la cosa con cura. Quinto presupposto: la fiducia.

Se l'ex deve diventare un amico, allora vale la regola d'oro dell'amicizia, no? Un altro consiglio consiste nella verifica della gelosia. In altre parole, quale sarebbe la reazione dinanzi a un nuovo flirt, a una nuova storia, addirittura a un nuovo innamoramento dell'ex? Sicuri che il cuore non farebbe un sussulto e il sangue non comincerebbe a bollire? Sì, questa è la parte più difficile.

Un discorso a parte, com'è ovvio, va fatto per gli ex coniugi con figli: in quel caso, prima di tutto conto il loro bene, anche perché già si ritrovano a subire i traumi derivanti dalla separazione dei genitori e dalla rottura dell'equilibrio familiare. In quel caso, mantenere buoni rapporti - o perlomeno civili - con l'ex è un dovere, non un'opzione.

La scelta consigliata

Abbiamo visto come rimanere in buoni rapporti con l'ex: una panoramica sintetica ma efficace. A meno che la rottura non sia stata provocata da qualcosa di grave, è bello trovare il modo per non tagliare i ponti con la persona con cui è stato fatta una parte del cammino insieme.

Una persona che ci conosce, che conosciamo, con cui c'è stato un legame d'amore. E' invece triste spazzare tutto via con un colpo di spugna, non parlarsi più, magari girarsi dall'altra parte se ci si incontra per caso. La vita è una sola, e anche il cuore: perché maltrattarlo?

incontri.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016