Excite

Crisi di coppia con figli: affrontare la separazione nel modo giusto

La separazione è un avvenimento che scuote sensibilmente le vite dei due adulti della coppia che la subiscono. Immaginate l'effetto che questa può avere sui bambini. I dati mostrano un numero sempre più alto di coppie con figli che si separano. D'altronde, quando l'amore finisce e i litigi aumentano, a volte questa soluzione che può sembrare estrema, si rivela anche la meno pericolosa da percorrere. Ma come fare ad affrontare in modo adeguato una separazione di una coppia con figli?

    facebook

DIRLO AI BAMBINI

I bambini percepiscono immediatamente le tensioni che si creano nella coppia. Va da sè, quindi, che, anche se farete attenzione e vi muoverete con cautela, i vostri figli sentiranno già la separazione nell'aria. Quello che bisogna fare è infatti comunicare la situazione, quanto prima, in modo diretto e chiaro. In questo bisogna trattare i figli da adulti ma senza dimenticare di essere delicati. Affrontate la situazione insieme e comunicate la notizia con il partner. Questo eviterà di cadere nella pericolosissima trappola di parlare male dell'altro e inoltre fornità ai piccoli un'unica versione dei fatti. Rassicurateli sul fatto che loro non hanno alcun tipo di responsabilità su quanto si sta verificando e riempiteli di certezze: vi vorrete tutti bene comunque e mamma e papà non smetteranno mai di amare i loro figli.

RISCHI E PAURE

La situazione è delicata e va affrontata come tale. I rischi più grandi per i bambini sono legati al fatto che questi ultimi possono temere di perdere uno e entrambi i genitori o a un'eccessiva colpevolizzazione. Molti arrivano a pensare che quanto accaduto sia causa di una marachella. State molto vicini ai figli e monitorate quei campanelli d'allarme che possono farvi capire che la situazione sta sfuggendo di mano: un peggioramento del rendimento scolastico o dei malesseri diffusi. Molti bambini, infatti, somatizzano il loro dispiacere che non manifestano per non far sentire ancora più tristi i genitori.

CONSIGLI

La comunicazione è tutto. Non bisogna far sentire i figli come merci di scambio o soggetti esterni contesi e non coinvolti. Se lo desiderano o pensate che possa aiutare, fateli parlare della situazione. Se sono molto piccoli si possono utilizzare pupazzi, libri e peluche per spiegare al meglio emozioni, dolori e sentimenti. Trattate i figli come tali, ascoltate i loro pensieri, permettete loro di dire la propria o di esprimere un parere. Occhio però a non farli diventare dei decisori, dei soggetti con troppo potere nella situazione. L'equilibrio è la situazione migliore. Se è il caso cercate il supporto di uno specialista: aiuterà tutta la famiglia a superare un periodo difficile.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019