Excite

Le cose da non dire mai ad un uomo

La comunicazione è importante ma, certe volte, è meglio tacere. Poche semplici parole, nell’ordine sbagliato, possono compromettere mesi e mesi di felicità coniugale e preparare le basi per una serata di litigi e giornate di musi lunghi e silenzi. Fatevi furbe e abbiate pietà: queste sono le parole che non dovete mai dire.
ANDIAMO ALL’IKEA?: ogni volta che voi dite questa frase ad un uomo, una parte di lui muore dentro. Certe volte anche fuori. L’Ikea è per buona parte degli uomini uno dei gironi dell’inferno. Una volta varcata la soglia il tempo si dilata come dentro la Piramide di Cheope, il sole tramonta, il giorno si alterna alla notte, ci si trova disorientati a pensare “Che giorno è che anno è” come Battisti. Nel frattempo la vostra lei è in estasi, con le pupille dilatate e il carrello pieno. Vi toccherà tirare fuori il bancomat e prendere un digestivo per le polpette svedesi.
RACCONTAMI DELLA TUA EX: dovete smetterla di farvi del male e di farlo anche al vostro uomo. Ogni volta che un’ombra di curiosità vi sfiora in merito alle relazioni passate del vostro partner dovreste mordervi la lingua. Poi lo sapete anche voi che se lui farà trapelare giusto l’alone di un ricordo felice penserete che la ama ancora e se lui ne parlerà male penserete che è un bastardo. In ogni caso si casca sempre male e si finisce per litigare. Ma voi lo dimenticherete e tornerete a chiedere qualche settimana dopo.
RACCONTAMI DELLA TUA EX: dovete smetterla di farvi del male e di farlo anche al vostro uomo. Ogni volta che un’ombra di curiosità vi sfiora in merito alle relazioni passate del vostro partner dovreste mordervi la lingua. Poi lo sapete anche voi che se lui farà trapelare giusto l’alone di un ricordo felice penserete che la ama ancora e se lui ne parlerà male penserete che è un bastardo. In ogni caso si casca sempre male e si finisce per litigare. Ma voi lo dimenticherete e tornerete a chiedere qualche settimana dopo.
TI DEVO DIRE UNA COSA IMPORTANTE, POI TI RACCONTO: le donne hanno questo brutto vizio. Ti telefono in pausa pranzo, ti raccontano per 40 minuti dettagli insignificanti di storie non interessanti riguardanti persone sconosciute e poi, qualche secondo prima di riattaccare, vi faranno sapere che c’è un argomento scottante da eviscerare. P-A-N-I-C-O!. “Di che si tratta?”, “Anticipami qualcosa”. Non lo saprete mai. Lei custodirà l’informazione come il terzo segreto di Fatima e voi arriverete alla sera con ulcera duodenale. Tutto per poi scoprire che: “Quest’estate avevo pensato alla Spagna…”.
QUANTO MI AMI?: non chiedetelo perché non avrete mai una risposta soddisfacente. Nessuna unità di misura potrebbe reggere le vostre aspettative. Le risposte troppo romantiche vi sembreranno stucchevoli e finte. Quelle aderenti alla realtà vi metteranno tristezza perché vi sentirete sminuite. In realtà sappiate che lui vi ama. Fatevelo bastare…
IL MIO EX…: mai e poi mai iniziare delle frasi con queste tre parole. Se il vostro ex era più alto, guidava una macchina figa, faceva volontariato, aveva preso un aumento o semplicemente puzzava più del fidanzato attuale state offendendo il vostro lui. Non feritelo nell’orgoglio. Solo comparativi di minoranza, e comunque con molta cautela.
IL MIO EX…: mai e poi mai iniziare delle frasi con queste tre parole. Se il vostro ex era più alto, guidava una macchina figa, faceva volontariato, aveva preso un aumento o semplicemente puzzava più del fidanzato attuale state offendendo il vostro lui. Non feritelo nell’orgoglio. Solo comparativi di minoranza, e comunque con molta cautela.
MA QUANTI PELI HAI?: gli uomini non lo sanno quanti peli hanno, ok? Potrebbero rispondervi 348 miliardi di bulbi piliferi ma lo sappiamo entrambi che il sottotesto è “Fatti una ceretta”. E loro, i vostri fidanzati, se non hanno ancora ceduto al fascino delle strisce al miele si sentiranno costretti per farvi un favore. Ma ve lo rinfacceranno e voi vi stupirete nel pensare con nostalgia a quel bel petto villoso di un tempo.
VORREI AVERE DELLE GAMBE COME LE TUE: non stranizzatevi. Ci sono decine e decine di ragazze che se ne escono con queste sparate. A voi sembrerà un complimento ma provate a ribaltare la situazione. Cosa pensereste se il vostro lui vi dicesse: “Vorrei avere i tuoi polpacci o le tue spalle”?
SEI GIA’ DENTRO?: chiaramente non stiamo parlando del garage (metteteci un po’ di malizia). Comunque, questa è la peggiore cosa in assoluto che potrete dire al vostro lui. E non spenderemo neanche una parola in più per motivarvi quanto sia umiliante questa frase.
FACCIO DA SOLA: restiamo sempre in ambito hot. Ecco, avete presente quando lui si è impegnato moltissimo ma, alla fine, i tempi sono stati diversi. Sappiamo benissimo che chi fa da sé fa per tre e che nessuno conosce il proprio corpo come se stessi. Ma se dite questa frase siete dei cuori di ghiaccio.
FACCIO DA SOLA: restiamo sempre in ambito hot. Ecco, avete presente quando lui si è impegnato moltissimo ma, alla fine, i tempi sono stati diversi. Sappiamo benissimo che chi fa da sé fa per tre e che nessuno conosce il proprio corpo come se stessi. Ma se dite questa frase siete dei cuori di ghiaccio.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019