Excite

Storie d'amore in ufficio: i pro e i contro

Di Simone Rausi

Milioni di relazioni, ogni anno, iniziano dietro a una scrivania. Qualcuna anche sotto o sopra ma quella è un’altra storia. Di fatto ci sono tantissimi italiani che iniziano un flirt in ufficio vivendo periodi di grande eccitazione e di palpabile tensione. Perché le relazioni da ufficio hanno la caratteristica di non avere mezze misure. Ma allora è il caso di lasciarsi andare alla passione? Ecco una lista di pro e contro.
CONTRO: LE MAIL Avete visto Cinquanta sfumature di Grigio? Ovviamente non lo ammettereste nemmeno se Kim Jong-un vi torturasse tutta la notte ma noi sappiamo che si, l’avete visto. E allora ricorderete le mail che Christian Grey e Anastasia si scambiavano di continuo. Perché poi succede. Succede che, specie all’inizio, ci si manda dei messaggi piccanti senza neanche guardarsi, anche se si è nella scrivania accanto. Eccitante vero? Poi sapete cos’altro succede matematicamente? Che prima o poi il vostro capo, il collega delle risorse umane o il cliente storico si troveranno a rispondere alla domanda “che colore hai le mutande?”.
PRO: LA MACCHINETTA DEL CAFFE’ Qual è il primo passo da fare per dare inizio a una relazione? Prendere un caffè. Serve a rompere il ghiaccio, a conoscersi creando un’occasione poco impegnativa. C’è da pensare al posto (troppo informale, troppo elegante, troppo hipster, troppo fighetto) e alle conversazioni da intavolare. Se flirtate con la collega risolvete tutto in fondo al corridoio. Una bevanda al gusto di cappuccino e due parole su quanto odiate il vostro capo. Facile facile.
PRO: LA MACCHINETTA DEL CAFFE’ Qual è il primo passo da fare per dare inizio a una relazione? Prendere un caffè. Serve a rompere il ghiaccio, a conoscersi creando un’occasione poco impegnativa. C’è da pensare al posto (troppo informale, troppo elegante, troppo hipster, troppo fighetto) e alle conversazioni da intavolare. Se flirtate con la collega risolvete tutto in fondo al corridoio. Una bevanda al gusto di cappuccino e due parole su quanto odiate il vostro capo. Facile facile.
CONTRO: LA MACCHINETTA DEL CAFFE’ Ma non cantate vittoria perché questo box ricco di presunte delizie può diventare uno strumento del diavolo. Vi ritroverete a fare pause di continuo pur di passare del tempo col vostro amore e, per giustificare il tutto, prenderete sempre qualcosa. A questo punto il vostro destino potrebbe prendere le seguenti strade…
A – Angina Pectoris a causa della massiccia dose di caffeina
B – A furia di mangiare crackers, tortine, crostatine, biscotti e snack entro l’estate avrete un fondoschiena grande come Pinerolo.
C – i vostri colleghi penseranno che avrete il verme solitario. È una cosa disgustosa.
PRO: LE FERIE La vita ce lo insegna ogni giorno: è più facile che Marte entri nell’orbita di Mercurio che le vostre ferie si incastrino con quelle del fidanzato/a. Se invece avete una storia con la collega, potete organizzare le vacanze molto prima ed evitare di pagare un volo last minute per la Sardegna quanto un tour degli Usa di 15 giorni.
CONTRO: LA PASSIONE Ma quanto è eccitante consumare una sveltina in ufficio senza essere sorpresi? Chiudersi nel bagno in pausa pranzo o aspettare l’uscita di tutti per finire orizzontali sopra la fotocopiatrice. Bello certo, ma entro 15 giorni spalmerete Voltaren a manette e il letto di casa vi sembrerà tremendamente noioso.
CONTRO: LA PASSIONE Ma quanto è eccitante consumare una sveltina in ufficio senza essere sorpresi? Chiudersi nel bagno in pausa pranzo o aspettare l’uscita di tutti per finire orizzontali sopra la fotocopiatrice. Bello certo, ma entro 15 giorni spalmerete Voltaren a manette e il letto di casa vi sembrerà tremendamente noioso.
PRO: L’ATMOSFERA: Avere un flirt nella stessa stanza rende le giornate decisamente piacevoli. Quando la mattina suonerà sveglia voi non rimpiangerete il fatto di non essere morti nel sonno. Non vi vestirete a casaccio come un Cristiano Malgioglio qualsiasi. Non guiderete ascoltando “Born to die” di Lana Del Rey alla radio pensando a quanto misera è la vostra vita. Sarete sorridenti, vi vestirete e curerete al meglio, offrirete a tutti il meglio di voi con conseguenti miglioramenti nelle relazioni tra colleghi.
CONTRO: ARGOMENTI DI CONVERSAZIONE: Il 90% delle coppie, a cena, si racconta quello che ha fatto durante il giorno: il capo, i colleghi, le scartoffie del lavoro. Voi sarete costretti a parlare del tempo e sarà subito ansia. Ah già, cosa fa il restante 10%? Parla della loro separazione.
PRO: UN VALIDO ALLEATO: Sono finiti i tempi in cui tutti accuseranno voi di aver fatto la pipì fuori dalla tazza o di essere l’autore di un cattivo lavoro. La vostra collega amante potrà spalleggiarvi e fornirvi sempre un alibi. L’unione fa la forza e, come diceva Stefano Accorsi nello spot del gelato, “two is meglio che uan!”.
CONTRO: IL POST FLIRT: Poche cose sono per sempre: un diamante, la Rai, la vostra gastrite e il vostro collega. Quando sarà terminata la fase iniziale e avrà preso spazio la routine fatta di litigi, gelosie e scaramucce, allora sarà la fine. Se poi la storia dovesse proprio terminare allora licenziatevi. Altrimenti avrete sempre il vostro ex di fronte. Tutti i giorni, per otto ore al giorno.
CONTRO: IL POST FLIRT: Poche cose sono per sempre: un diamante, la Rai, la vostra gastrite e il vostro collega. Quando sarà terminata la fase iniziale e avrà preso spazio la routine fatta di litigi, gelosie e scaramucce, allora sarà la fine. Se poi la storia dovesse proprio terminare allora licenziatevi. Altrimenti avrete sempre il vostro ex di fronte. Tutti i giorni, per otto ore al giorno.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018