Excite

Il linguaggio del corpo della seduzione: i gesti che dimostrano interesse

Avete mai sentito parlare di prossemica? È una scienza che studia i gesti, il comportamento, lo spazio e le distanze all'interno di una comunicazione. Il linguaggio non verbale, insomma, il linguaggio del corpo. Quello che i gesti, le espressioni o i semplici tic (sembrano ma non lo sono) rappresentano è fondamentale per capire se una persona è interessata a voi, sta provando a sedurvi o è pronta ad essere conquistata. Maestre in quest’arte (anche se non sempre i gesti sono voluti) sono le donne, manco a dirlo. Scopriamo insieme quali sono i segnali da attenzionare…

    facebook

VISO

Il sorriso è il segno inequivocabile per eccellenza di apertura, disponibilità, simpatia, feeling. Ma non è il solo. Le labbra ad esempio sono importanti. Se la persona che avete di fronte tende ad inumidirle spesso, le tiene semiaperte o un po’ sporgenti allora è un buon segno. I capelli poi sono uno strumento di seduzione per eccellenza. Le donne ci giocherellano, passano una mano tra le ciocche, li muovono passando una mano o li portano all’indietro muovendo la testa quando vogliono conquistare. Al contrario la mascella serrata o gli occhi semichiusi o spesso chiusi non sono un buon segnale…

CORPO

Barbara D’Urso insegna: mostrare il collo, scoprirlo, significa voler sedurre. Anche i polsi, parti del corpo insospettabili, sono invece determinanti nel linguaggio del corpo finalizzato alla seduzione. Metterli in mostra indicherebbe desiderio mentre mantenerli rilassati significherebbe che c’è un atteggiamento di sottomissione. La donna che avete di fronte potrebbe essere particolarmente interessata al vostro aspetto o stuzzicata dalla vostra persona e pronta a rimettersi nelle vostre mani, ad abbandonarsi a voi. Anche le gambe sono fondamentali. L’accavallamento è per antonomasia il gesto di seduzione per eccellenza così come Sharon Stone ci ha sempre dimostrato. Intrecciare gambe ma anche piedi non significa chiudersi, anzi, vuol dire mostrarsi disponibili. Diverso discorso per le braccia. Quando sono incrociate non c’è apertura.

ATTENZIONE

Alcuni gesti che sembrano manifestare disinteresse invece dimostrano l’esatto contrario. Quando una donna giocherella con un oggetto, magari anche a tavola, con le posate, non è distratta o annoiata, anzi, potrebbe essere imbarazzata proprio per il fascino che influenzate su di lei. Naturalmente tutto è da contestualizzare. Questa regola vale con maggiore precisione nel caso in cui la donna giocherelli con la scarpa, muova il piede, esca il tallone, ecc. In quel caso, sarebbe fatta…

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019