Excite

Interessi in comune nella coppia: come arrivare ai giusti compromessi

Gli opposti si attraggono o chi si somiglia si piglia? Quali delle due frasi corrisponde a verità? Ecco cosa fare quando gli interessi comuni vengono a mancare e si comincia a pensare al peggio.

    Facebook

IL COMPROMESSO

Quando tra due persone, in una coppia, vengono a mancare gli interessi comuni, allora possono sorgere alcuni problemi. È chiaro che bisogna prendere consapevolezza del fatto che certi interessi sono spiccatamente femminili, altri maschili e che ognuno ha il suo carattere e le sue inclinazioni. A uno dei due può piacere parecchio andare ai concerti mentre l’altro potrebbe non sopportarlo. A uno dei due potrebbe piacere molto andare a ballare mentre l’altro potrebbe non gradire affatto. Trovare un compromesso, in questi casi, può essere abbastanza frustrante. Il classico “Andiamo a ballare almeno una volta al mese” o “Andiamo a quel concerto perché è del mio cantante preferito” può non rendere felici entrambi perché la persona che si concede lo farà controvoglia e l’altra percepirà questo malessere e si godrà meno il momento. Quando gli interessi non sono proprio compatibili il consiglio è quello di viverli insieme ad altre persone. I compromessi migliori sono quelli che coinvolgono nuove scoperte o esperienza da vivere assieme. Provate ad avvicinarvi a uno degli interessi dell’altra persona, magari con il beneficio del dubbio, potrebbe piacervi. Provate a creare delle esperienze di coppia ad hoc sulla base dei due interessi. Un percorso alla Spa che comprenda anche lo sport, ad esempio.

I PROPRI SPAZI

Certe volte si confonde il romanticismo con una mutua interdipendenza. Fare le cose insieme è molto bello ma non deve diventare l’unica costante del tempo libero. Se si prende coscienza che ognuno ha i propri interessi e che questi non devono sempre e per forza incastrarsi, si può – anzi si deve – considerare l’idea di vivere le proprie passioni anche con altre persone. Andate allo stadio con un amico, al cinema o a fare shopping con un’amica. Questo contribuirà a rendere ancora più bello il tempo da passare insieme e manterrà la relazione sana, senza troppi stress. La simbiosi soffoca la coppia e lentamente uccide anche l’amore.

IL PARTNER IDEALE NON ESISTE

Quella di trovare la persona che si incastri perfettamente con le nostre passioni e i nostri interessi è quasi sempre una mera utopia. Molte relazioni finiscono perché uno dei due componenti della coppia, dopo la fase iniziale della passione e dell’innamoramento, non comprende il nuovo stadio della relazione, più matura, e comincia a notare dei particolari che prima stavano bene e che poi non vengono più tollerati. La compatibilità degli interessi è tra queste. Si comincia a sbottare perché a lui piace il calcio e non vi vuole portare a teatro o perché lei ama troppo lo shopping e vuole trascinarvi con sé. Ma l’amore non può essere solo un calcolo di caratteristiche positive e negative, non è un’ equazione. La vita vera non è come i siti di incontri in cui si possono filtrare gli interessi dichiarati. Certe volte bisogna rinunciare a un’idea di perfezione immaginaria. Questo non significa accontentarsi. Bisogna solo valutare se c’è l’amore, se si sta bene insieme nonostante le differenze. Se mostriamo accettazione verso l’altro, è assai probabile che il partner si ammorbidisca e smussi i suoi angoli.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019