Excite

Relazione per non stare soli: quando accorgersene e cosa fare

Stare insieme ad una persona per la semplice paura di rimanere soli è una cosa che fa abitualmente una buona parte degli italiani. Si tratta di una cosa estremamente pericolosa da fare non solo per chi ne ha consapevolezza ma anche per l’altro partner che magari pensa e si comporta in modo diverso.

    Facebook

L’ABITUDINE

Non sempre si ha la consapevolezza di rimanere con una persona solo per la paura di non restare soli. Molto spesso si sta insieme per abitudine e non si pensa alla rottura semplicemente perché non si riesce ad immaginare la vita senza quell’altra persona. Ecco, l’abitudine e la routine sono due elementi che spesso fanno il paio con la paura di restare da soli. D’altronde quando si costruiscono le giornate in due, alla lunga, diventa inimmaginabile reimpostare la propria vita senza il pranzo da condividere, la telefonata da fare, il film da vedere insieme. Se queste cose però non si fanno con piacere, se tutto diventa un obbligo, i silenzi si fanno ingombranti e la relazione diventa solo un modo per dividere l’affitto, allora è il caso di troncare.

LA ROTTURA E’ PIU’ DIFFICILE

Ci vuole davvero una grande forza di volontà per mettere la parola fine a una relazione in cui non c’è stato nessun “torto” evidente. Quando, ad esempio, si scopre un tradimento diventa molto più facile lasciare l’altra persona in quanto prevale il senso di rabbia. Quando invece l’unico elemento a dare problemi è la noia, l’abitudine, lo scemare della passione, lo spegnersi di quella scintilla, allora diviene particolarmente arduo dirsi addio. È giusto, in questo caso, farsi delle domande: “Sono davvero felice? Mi piace la vita di coppia che sto conducendo? Vorrei vivere così per sempre? Amo davvero l’altra persona o sono solo affezionata ad una presenza con cui divido le mie giornate?”. Naturalmente bisogna sempre tener conto che la perfezione nelle relazioni non esiste.

IL PIACERE DI STARE DA SOLI

Perché hai paura della solitudine? La risposta a questa domanda, il più delle volte, è nell’infrangersi delle aspettative e dei piani che si erano fatti per il futuro o nel timore di non trovare una persona adatta ai propri desideri, migliori di quella che si ha già. In realtà, stare insieme ad una persona per rispettare una tabella di vita preconfezionata o per paura di non trovare di meglio è davvero triste e se si vuole bene all’altra persona si ha la consapevolezza che questo nessuno lo merita. Stare da soli, dopo un lungo periodo di coppia, può essere addirittura piacevoli. Ci si riappropria dei propri spazio e dei propri tempi e si può programmare la giornata sulla base delle proprie esigenze e dei propri desideri

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019